Emorroidi interne sanguinanti come trattarle

Emorroidi interne sanguinanti: perché destano preoccupazioni

Le emorroidi interne sanguinanti si manifestano a causa dell’infiammazione che colpisce i cuscinetti di tessuto che chiudono completamente il canale anale, le perdite di sangue sono spesso leggere, ma a volte l’emorragia può presentarsi con delle perdite più abbondanti, in generale però i sanguinamenti si ripetono dopo ogni evacuazione. Il sanguinamento rettale tendenzialmente si evidenzia con delle piccole gocce di sangue rosso vivo che ricoprono le feci o si scoprono sulla carta igienica, nei casi più preoccupanti l’emorragia risulta importante: il sangue si accumula sopra lo sfintere e poi viene espulso in grandi quantità. I pazienti che soffrono di emorroidi interne sanguinanti devono comunque rivolgersi al medico perché la costante perdita ematica, anche in piccole quantità, può causare anemia che si manifesta nel soggetto con debolezza e senso di affaticamento. Ulteriori informazioni si trovano anche su Sintomi emorroidi: il sanguinamento rettale come si manifesta.

Come trattare le emorroidi sanguinanti

emorroidi interne sanguinanti

emorroidi interne sanguinanti

Le emorroidi interne delineano un quadro clinico che non provoca dolore in quanto il canale anale è privo di sistema nervoso, quindi in molti casi l’unico sintomo della malattia emorroidaria è rappresentato soltanto dal sanguinamento rettale che interessa l’interno del canale rettale e si esplica poi all’esterno con delle piccole perdite emorragiche. Per trattare questa manifestazione sintomatologica è necessario aumentare l’apporto di fibre alimentari per ammorbidire le feci, è inoltre importante bere molta acqua per rendere più fluida la fase dell’evacuazione. Per accelerare il processo di guarigione è necessario intervenire sull’infiammazione dei vasi sanguigni che colpiscono i cuscinetti emorroidari, in tal caso possono essere assunti dei farmaci antinfiammatori che generalmente possono essere acquistati senza prescrizioni medica, anche se è comunque opportuno un consulto adeguato da parte del proprio medico curante o farmacista di fiducia. Tra gli altri accorgimenti da seguire per trattare il sanguinamento si suggerisce di detergere delicatamente la zona dell’ano dopo ogni evacuazione usando dei prodotti di igiene intima non aggressivi per evitare l’irritazione, è poi utile pulirsi usando della carta igienica soffice senza l’aggiunta di coloranti o profumazioni. Maggiori notizie su Emorroidi sanguinanti rimedi: la giusta dieta.

Prova il rimedio naturale

Lascia un commento

*