Emorroidi interne cause legate all’alterazione dell’alvo

Emorroidi interne cause

Tra i diversi fattori che possono concorrere all’insorgenza delle emorroidi interne ci sono diverse cause, tra cui delle rilevanti alterazioni dell’alvo dovute a lunghi periodi di stitichezza, in quanto i soggetti stitici nel corso della fase della defecazione sottopongono il canale anale ad un sforzo eccessivo che provoca la dilatazione delle vene all’interno del canale anale. Tra i fattori di rischio più comuni che possono contribuire all’insorgenza della patologia emorroidaria vi è quindi una stipsi prolungata che si caratterizza per il passaggio di feci dure e dalla consistenza secca che irritano le vene del plesso emorroidario come conseguenza dell’eccessiva pressione esercitata all’interno del canale anale. Anche la condizione opposta di alterazioni dell’alvo con periodi prolungati di diarrea possono determinare la comparsa delle emorroidi interne. Chi soffre di emorroidi interne percepisce prurito anale associato ad una sensazione di corpo estraneo presente a livello anale, il soggetto può anche evidenziare perdite di muco che causano irritazione, ma il sintomo più evidente delle emorroidi interne è rappresentato dal sanguinamento rettale. Per maggiori notizie si rimanda alla lettura dell’articolo Emorroidi interne sintomi e cura: quali sono i trattamenti.

Gli approcci terapeutici

emorroidi interne cause

emorroidi interne cause

Per curare le emorroidi interne il trattamento adeguato mira alla correzione delle alterazioni dell’alvo, chi soffre di stitichezza dovrà adottare una dieta ricca di fibre per ammorbidire le feci e quindi per ridurre lo sforzo durante la fase dell’evacuazione, mentre in caso di diarrea si deve provvedere a rendere le feci più consistenti. Inoltre un apporto regolare di fibre è in grado anche di ridurre il sanguinamento rettale, si raccomanda inoltre di preferire la frutta ricca di flavonoidi che svolgono un’azione protettiva e rinforzante sui vasi sanguigni. Un effetto benefico sulla malattia emorroidaria è fornito anche dal trattamento farmacologico che prevede l’assunzione di medicinali da banco ad uso topico, si tratta di pomate, creme, unguenti e supposte contenenti come principi attivi corticosteroidi dall’azione antinfiammatoria, possono anche prescritti degli anestetici locali che agiscono per limitare il dolore. Altre informazioni su Emorroidi interne cura: le possibili strade terapeutiche.

Prova il rimedio naturale

Lascia un commento

*